Lago e relax: un giorno a Castel Gandolfo

Il lago non è tra i paesaggi che amo di più, ma devo ammettere che delle volte sa davvero stupirmi e può costituire un piacevole momento di relax da condividere con se stessi, familiari, amici. C’è chi decide di trascorrervi più giorni, chi ama raggiungere questi posti non appena ha un attimo di tempo libero, per restare qualche ora o un’intera giornata.


Nei pressi di Roma si trovano quello di Bracciano (ve ne ho già parlato in questo post), quello di Martignano, quello di Albano e quello di Nemi; tutti possono essere considerati una destinazione perfetta in occasione di una gita fuori porta.


L’escursione al lago di Albano e a Castel Gandolfo si è rivelata un’ottima scelta, nonostante le alte temperature segnate dal termometro in una giornata di fine agosto. Il lago è di origine vulcanica, l’intera area dei castelli romani è considerata ad elevato rischio sismico, ed è per questo motivo che su una sponda scarseggiano le costruzioni sia ad uso abitativo che ricettivo; tra gli alberi si scorge solo un convento. Sulle rive si trovano spiagge attrezzate, ristoranti, bar, e c’è qualche temerario che intraprende delle timide nuotate, immergendosi completamente. L’acqua è tornata ad essere piuttosto pulita negli ultimi anni, poiché ai residenti è stato impedito qualsiasi scarico abusivo. Purtroppo il livello delle acque si è abbassato di circa due metri e mezzo dagli anni Sessanta ad oggi: durante le Olimpiadi di Roma arrivava all’altezza delle piattaforme di cemento visibili ancora oggi, punto di partenza delle gare di canottaggio. Attualmente solo il Vaticano può attingere dalle acque, ma al solo scopo di irrigare la villa pontificia. Lo specchio d’acqua ha una superficie piuttosto ridotta, ma in un punto la profondità massima arriva a toccare i 170 metri: ciò ne fa il lago di origine vulcanica più profondo d’Europa. Non vanta altri primati, ma la città di Castel Gandolfo che si affaccia su di esso merita qualche ora del vostro tempo.

Cuore dell’offerta turistica dell’area dei castelli, è qui che potrete immergervi nelle più vive tradizioni e nei sapori caratteristici, tra scorci mozzafiato sul lago.


Nella piazza principale, oltre al Palazzo Pontificio,  si erge la Collegiata di San Tommaso da Villanova, chiesa progettata dal celebre Lorenzo Bernini; nel corso si susseguono botteghe e ristoranti: a voi l’ardua scelta!


Io sono stata attratta dagli estrosi arredi vintage di Arte e Vino, curioso locale che possiede anche un emporio di prodotti tipici dei castelli, a km zero, gli stessi che vengono impiegati nelle ricette tradizionali (ma rivisitate) presenti sul menù.


Il locale presenta, oltre a dei sotterranei in pietra dove conservano olio e vino, diverse stanze, ognuna delle quali è arredata con oggetti d’epoca differenti: c’è la stanza dei telefoni, quella dei giocattoli, quella degli orologi, quella delle carte geografiche e ironia della sorte, indovinate in quale sono capitata? Ovviamente in quella delle carte geografiche.


Tornando a noi, la mia scelta è ricaduta su un antipasto a base di radicchio arrosto con bacon croccante e mandorle, seguito da un abbondante secondo tipico della casa: la pecora sbronza, bollita per circa 4-5 ore, aromatizzata con odori vari ed infine cotta con sugo di pomodoro. Ogni porzione (extra-large) viene servita su taglieri di legno ardente. Alla fine del pranzo, i proprietari del ristorante mi hanno offerto da bere limoncello o amari della casa nella stanza accanto all’emporio, e riempito un sacchetto con frutta fresca dell’orto di famiglia.

Questa volta l’intuito mi ha guidato nella scelta perfetta, ma altri ristoranti nei dintorni hanno attirato la mia attenzione, e saranno motivo per delle prossime gite fuori porta. Hosteria La Fraschetta e Lo Spuntino sono già nella mia eating-list!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...