SEI INCONSUETE TAPPE LONDINESI

Finalmente quest’estate, durante il mio terzo soggiorno londinese, ho avuto la possibilità di trattenermi più a lungo e scoprire più a fondo la mia metropoli preferita. Accanto ai classici itinerari turistici che vedono protagoniste le icone della città, la capitale britannica offre molto altro. Dai mercati vintage alla street art, dai mega parchi agli imperdibili musei di arte contemporanea. In questo post vi elenco alcune delle esperienze inconsuete (nel senso che un turista la prima volta a Londra sicuramente deciderà di ottimizzare il tempo in maniera diversa), che mi hanno accompagnato nel mese più frenetico e più bello della mia vita.
 

APERITIVO A CANARY WHARF

Meglio se durante la settimana e nel tardo pomeriggio. Questo è il financial district di Londra, e quando chiudono gli uffici da centro dell’ economia mondiale si trasforma in zona super cool. Bello osservare i londinesi rilassati e senza fretta al momento dell’aperitivo. Saranno ormai pronti di tanto in tanto a lasciarsi alle spalle il thè delle 5?
Ottima idea quella di unirsi a loro.

PASSEGGIATA A LITTLE VENICE

Poco distante dal caos cittadino, alla fermata Warwick Avenue della Bakerloo line (ricorderete sicuramente l’omonima canzone di Duffy). Proprio all’incrocio tra il Regent’s Canal e lo Union Canal, una cinquantina di houseboats parcheggiate sull’acqua dove qualche londinese ha deciso di abitare tranquillamente. Questa è Little Venice.

Little Venice London

Little Venice Houseboat

GIRO TRA MERCATI E STREET ART DELL’EAST END

Londra è famosa anche per l’infinità dei mercati di ogni tipo, il sabato e la domenica in particolare. Ma accanto ai più famosi e turistici, come quello incantevole in Portobello road a Notting Hill e quello di Camden Town, vale la pena fare un salto anche a Brick Lane, dove la maggior parte degli edifici erano un tempo fabbriche di mattoni rossi. Oggi zona multietnica, che ospita una delle più grandi comunità bengalesi d’Europa. Nel mercato che si tiene qui la domenica mattina è possibile fare più di qualche affare. In molte delle antiche fabbriche o nei cortili lungo Brick Lane si trovano altri mercati. Alcuni prediligono le esposizioni di artisti emergenti, come il Sunday Up market, in altri invece è possibile assaporare street food proveniente da ogni parte del globo. Proseguendo troviamo l’Old Spitafields, mercato coperto che c’è anche durante la settimana ma a giorni alterni, e se procedete ancora in avanti verso Bethnal Green troverete il mercato domenicale di fiori in Columbia Road. Dovunque nell’East End, dimora preferita da hipsters ed artisti emergenti, street art di alto livello accompagnerà le vostre passeggiate.

Brick Lane Market

Brick Lane Market

PASSEGGIATA LUNGO IL TAMIGI

Sarà perché sono sempre stata affascinata dai fiumi che attraversano le città e dai palazzi che si riflettono nell’acqua. Sarà perché Londra è Londra, ma ero quasi commossa quando dalla Tate Modern mi sono affacciata e ho visto il Millennium Bridge e St. Paul’s Cathedral. Il primo è il sublime capolavoro architettonico di Norman Foster, l’altra mi ricorda San Pietro a Roma. Ed è forse l’unica Chiesa al mondo che per bellezza potrebbe competere con quest’ultima. Proseguendo lungo il fiume si incontrano altri ponti, come il London Bridge protagonista della stupida canzoncina che tutti abbiamo cantato alle scuole elementari; camminando poi tra palazzi antichi ed edifici ultramoderni si arriva a Tower Bridge. Vi garantisco che anche da qui la vista non è per niente male. Rientrerete a casa o in albergo stanchi, ma estremamente soddisfatti.

Millennium Bridge Londra

Shard

GREENWICH

Famoso tra i più per il meridiano di riferimento, in realtà non un semplice parco. Una volta giunti al suo interno e saliti in cima alla collinetta potrete ammirare in lontananza l’intera città in tutto il suo splendore, come se steste osservando una cartolina. A mio parere, uno dei posti più belli di Londra, lontano dal caos, dove si respira tranquillità e dove potrete rilassarvi con un bel picnic sul prato, godendo di una visuale come poche.

Greenwich London

BICICLETTE AD HYDE PARK

Londra è piena di parchi, sta a voi scegliere se girarli a piedi o in bici. Hyde Park è il più grande e se volete esplorarlo da cima a fondo quella di affittare le biciclette messe a disposizione da Santander potrebbe essere una buona idea. Le trovate in varie parti della città (io ho recuperato in metro la mappa con tutti i punti dove è possibile noleggiarle, ma basterà semplicemente guardare su internet se non sarete fortunati come me), ed il prezzo è davvero irrisorio: solo 2 pounds per 24 ore. E se la riportate entro la prima mezz’ora non pagherete nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...